Main menu

ID 265 - PARAPETTI con o senza relazione di calcolo

Su una copertura piana di un condominio di dimensioni 44,00 m x 12,00 m attualmente c'è un parapetto perimetrale lungo tutta la copertura in cemento armato di altezza 0,40m.
I condomini deliberano di installare i DPC Parapetti Permanenti in alluminio ancorati ai parapetti verticali in cemento armato attualmente esistenti, andando cosi a raggiungere l'altezza di 1,10 m nel rispetto delle normative vigenti per qualsiasi tipo di manutenzione.
Domanda: E' obbligatoria la relazione di calcolo, redatta da un professionista abilitato al calcolo strutturale, contenente la verifica del sistema di fissaggio, ovvero che vada a certificare che su quel tipo di muretto può essere installato quel parapetto? O perchè la copertura è piana viene meno l'obbligo della relazione di calcolo?
I parapetti sono conformi alla EN ISO 14122-3


RISPOSTA:

la relazione di calcolo descritta all’art. 5 DPG75 R/2013 si riferisce ai dispositivi di ancoraggio e non al fissaggio di un parapetto in cui non è prevista alcuna relazione di calcolo. le caratteristiche dei parapetti sono indicate nelle NTC 2018 (DPC 01 - PARAPETTO FISSO,DPC 02 - PARAPETTO FISSO UNI EN ISO 14122-3 ) il vincolo di fissaggio deve garantire almeno le stesse prestazioni.

art. 5 DPG75 R/2013
a) relazione di calcolo, redatta da un professionista abilitato al calcolo strutturale, contenente la verifica del sistema di fissaggio e l’accertamento della resistenza degli elementi strutturali della copertura alle massime sollecitazioni trasmesse dal dispositivo di ancoraggio in caso di caduta, comprensive del coefficiente di sicurezza desunto dalle relative norme tecniche.